Home / Articoli / Infissi in alluminio pro e contro







Gli infissi in alluminio sono stati padroni assoluti del mercato fino a qualche decennio fa. Ma quali sono i pro, i contro e le caratteristiche di questo tipo di serramenti?

Per lungo tempo unica alternativa al legno, l’alluminio si è fatto strada nel mercato degli infissi grazie ad alcune doti intrinseche, prima tra tutte la sua grande duttilità. L’alluminio è infatti un metallo “morbido” e versatile, facile da lavorare e quindi suscettibile di soddisfare ogni tipo di esigenza. E’ inoltre molto apprezzata la sua notevole leggerezza, che consente di realizzare dei prodotti di dimensioni anche molto grandi e con forme articolari.

Questo è, ad oggi, ancora il suo punto di forza maggiore nei confronti della concorrenza: gli infissi in PVC, che hanno ottenuto un successo sensazionale negli ultimi anni, non permettono ad esempio di realizzare strutture a tre o a quattro ante.

Fra i pro degli infissi in alluminio c’è l’ampia scelta di rifiniture e colorazioni, superiore a quelle delle finestre in PVC (ad esempio si puo’ avere un’idea della varieta’ dell’offerta dal famoso catalogo infissi schuco). Altro vantaggio di questa tipologia di serramenti è la lunga durata e l’alta resistenza agli agenti atmosferici.

Per quanto riguarda invece i contro, c’è da tener presente l’alta conducibilità termica dell’alluminio, che può pertanto dar luogo a dispersione di calore dall’interno verso l’esterno. Per far fronte a tale problematica, sono stati realizzati gli infissi in alluminio a taglio termico, che risultano più performanti e garantiscono un isolamento termico di poco inferiore a quelli in PVC. Stesso discorso per quanto concerne l’isolamento acustico: l’alluminio ha proprietà fono-isolanti più limitate rispetto al PVC, che consente un migliore abbattimento del rumore esterno.

Sul piano dei costi, a parità di valori, gli infissi alluminio prezzi sono mediamente inferiori a quelli in legno, ma superiori a quelli in PVC.