Home / Articoli / Infissi e risparmio energetico. Come scegliere per ottenere le agevolazioni fiscali







Se avete intenzione di effettuare dei lavori di ristrutturazione in casa per ottenere l’isolamento termico e il massimo risparmio energetico è bene partire dalla sostituzione di finestre e infissi che sono sicuramente il punto di maggior dispersione di calore di un’abitazione. L’investimento economico sarà sicuramente importante, ma il consiglio è di non badare a spese e non orientarsi necessariamente su infissi prezzi bassi. Per trovare la liquidità necessaria si possono confrontare i prestiti più convenienti finalizzati alla ristrutturazione della vostra casa e si potrà avere così una rata sostenibile.

Con la riqualificazione energetica della propria casa si può ottenere una detrazione fiscale del 65% per tutti i lavori effettuati entro il 31 dicembre 2014. A queste agevolazioni poi vanno aggiunte le detrazioni al 50% per i lavori di ristrutturazione casa sempre entro l’anno. Questo quindi sembra proprio il periodo adatto per programmare degli interventi e ottenere l’isolamento termico e il risparmio energetico per la propria casa. Vediamo però nel dettaglio come scegliere i migliori infissi sul mercato con la premessa che per sfruttare gli ecobonus sarà necessario ottenere un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati in un’apposita tabella pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

La tecnologia riguardante gli infissi ha fatto passi da gigante negli ultimi anni e ottenere un importante risparmio energetico è più facile. Come detto, però, non bisogna badare a spese e conviene effettuare un investimento importante per sostituire le finestre. Il consiglio è quindi quello di acquistare infissi di ultima generazione che sono costituiti da materiali dalle grandi proprietà di isolamento termico come infissi PVC, infissi in legno o infissi in alluminio. Ogni materiale ovviamente ha le proprie caratteristiche e bisogna valutare con un professionista del settore quale sia il migliore per le proprie esigenze.

Se vi affidate a un esperto, comunque, sicuramente vi verranno consigliati dei buoni prodotti e potrete installare delle moderne finestre ad alto isolamento termico sia per l’inverno (per non disperdere calore) sia per l’estate (per non diffondere il fresco del condizionatore). Per star più tranquilli e assicurare la completa coibentazione della finestra, però, consigliamo anche di acquistare delle guarnizioni in gomma che possano fungere da paraspifferi e scongiurare qualsiasi infiltrazione di aria fredda o acqua. Questi prodotti, ovviamente, potranno essere utilizzati anche per le porte che danno verso l’esterno.

Per chi non volesse sostituire gli infissi, ma preferisse cambiare soltanto i vetri delle finestre, invece, consigliamo l’utilizzo della vetrocamera, ovvero dei doppi vetri con all’interno una specie di camera d’aria da riempire magari con gas nobili come l’argon o il kripton che hanno spiccate proprietà di isolamento termico. In alternativa si può puntare su un semplice vetro temperato che è più spesso del normale (o composto a strati) che garantisce alla finestra un maggior isolamento termico e permette di evitare appannamenti e infiltrazioni d’aria e di umidità.

Fare l’isolamento termico delle finestre e degli infissi, però, non basta a coibentare completamente la propria casa e bisogna pensare ad esempio anche ai cassonetti delle tapparelle che sono a diretto contatto con l’esterno. Per eliminare qualsiasi spiffero è bene controllare che non ci siano eventuali fessure all’interno del cassonetto e se presenti sigillarle con stucchi o materiali siliconici. In alternativa si possono applicare all’interno dei pannelli flessibili in materiale isolante tipo poliuretano o polietilene.